JAZZaltro2017 BrochureEmail

JAZZaltro 2017

JAZZaltro giunge alla VIII Edizione consegnando al territorio una realtà ormai ben consolidata, frutto di collaborazioni storicizzate con Amministrazioni comunali, Associazioni, Comunità, Enti e Proloco.
Il bacino geografico cresce estendendosi di anno in anno così come un pubblico sempre più numeroso ci segue spesso migrando da un comune all’altro, da una valle all’altra, da una provincia all’altra.
Tutto ciò rappresenta per noi motivo di orgoglio, ci dà grande forza propulsiva e ci motiva a continuare cercando traguardi, perché no, sempre più ambiziosi, certi che le scelte di qualità paghino sempre in un’ottica di accrescimento culturale ed aggregazione sociale. Tutti insieme, i vari partner, i diversi sponsor, gli amici sostenitori, i collaboratori spesso volontari, abbiamo saputo creare ed interpretare una “vera rete” che anima per diversi mesi la proposta culturale delle periferie, valorizzando spazi, locations spesso insoliti.
Anche quest’anno a JAZZaltro non mancheranno illustri ospiti internazionali e, come sempre, in molte occasioni metteremo l’accento sulla commistione cercando di accendere e far vivere l’emozione dell’interdisciplinarietà tra generi, stili e forme d’arte varie.

MARIO CACCIA, Abeat records
direttore artistico JAZZaltro

 

All’inizio di questa meravigliosa avventura nessuno di noi avrebbe potuto ipotizzare una così lunga vita per questa nostra manifestazione. Era solo un sogno, un’aspirazione, quella di riuscire ad unire musica, danza, arte, cultura di diverse origini e diverse generazioni, creando ogni volta un mix suggestivo e sorprendente.
La presenza e, ormai, l’affetto con cui ci seguono e ci sostengono sempre più numerosi partecipanti ad ogni concerto, ci rendono davvero orgogliosi e sempre più convinti che la strada giusta sia quella dell’aggregazione e della condivisione, nella musica come nella vita.
L’anima della nostra associazione è permeata di questi valori e certo la musica non può che essere un ulteriore motivo di unione consapevole e spensierata, gioiosa e mai super ciale.
Otto edizioni, ma non siamo ancora paghi, non ci fermiamo, vogliamo correre verso altri traguardi, come sempre insieme. Per questo è indispensabile un infinito GRAZIE a tutti coloro che con il loro impegno, l’amore per la musica e per la condivisione hanno reso possibile questa nuova edizione di JAZZaltro.

LAURA GUSSONI, Area 101

Area 101, Cinema Teatro Nuovo

JazzALTRO, LA MUSICA è una legge morale, essa dà un'anima all'universo,le ali al pensiero, uno slancio all'immaginazione, un fascino alla tri

Tel:

Email:

Web:

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.